Casentino Country Bike
 

 

 

 

 

 

 

Il Casentino: zona geografica della Toscana.

Il Casentino, alta valle dell’Arno, è terra di Castelli, Pievi, terrecotte robbiane, luoghi danteschi e luoghi di spirito.
L’oasi di verde dell’Appennino Tosco Romagnolo è terra di ferro battuto, artigianato del legno, del panno lana e della pietra.I suoi confini sono delineati dal Pratomagno, dall’Alpe di Catenaia, la Verna, e dal Monte Falterona dove nasce il fiume Arno, che attraversa tutto il fondovalle fino ad Arezzo e da qui volge verso Firenze.
Il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona Campigna si estende per circa 36.000 ettari di terreno, di cui la maggior parte è d’alberi secolari con insediamento di Monaci Camaldolesi e Frati Francescani.
I boschi sono abitati da abeti bianchi, faggete e monumentali Castagneti, dove si snodano chilometri di mulattiere, sentieri con strade storiche che tramano tra la vallata Toscana e quella Romagnola.
Il nostro viaggio inizia a La Verna ( m 1170 ), uno dei luoghi più Santi legato alla storia di S.Francesco d’Assisi, dove, nel Settembre dell’anno 1224, ricevette da Cristo “l’ultimo sigillo”: le Stimmate. Ricco di bellezze naturali e d’opere d’arte, il Casentino le conserva con cura da otto secoli.
Proseguendo lungo il crinale Tosco Romagnolo, attraversiamo il Passo dei Mandrioli ( m 1173 ) e incontriamo i Frati Camaldolesi.
All’Eremo di Camaldoli, ( m 1100 ) spettacolare per le numerose celle monastiche stile barocco napoletano, possiamo visitare la cella che costruì S. Romualdo nel 1012.
Durante il nostro viaggio nelle strade Forestali con scenari d’abeti e castagni secolari, possiamo rifornirci d’acqua alle numerose sorgenti che troviamo lungo i sentieri.
Attraversiamo il Passo della Calla ( m 1296 ) e saliamo sul Monte Falterona ( m 1654 ) a vedere dove nasce l’Arno. La catena montuosa si stacca dall’Appennino Tosco Romagnolo nei pressi del Falterona.
Il percorso continua per arrivare al Passo Croce a Mori ( m 1000 ) e poi, per strade forestali, fino al Passo della Consuma (m 1060 ), confine tra la provincia di Arezzo e Firenze.
La catena montuosa, dal monte Secchiata al Pratomagno, dove degrada verso la piana Aretina, è un succedersi di cime tondeggianti intervallate da selle e varchi. L’altezza media della catena è di circa 1400 metri ( 1600 nei pressi dell’imponente croce di ferro eretta alla fine degli anni venti ).
Passando per Santa Trinita, scendendo fino a Rassina e risalendo verso il Castello di Valenzano, arriviamo all’Alpe di Catenaria situata tra il Tevere e l'Arno.
Proseguendo il nostro percorso sulla dorsale fino al Santuario della Verna e transitando per il superbo panorama offerto dai prati della Regina, ci ritroviamo a La Verna, chiudendo il nostro itinerario della valle del Casentino.
I nostri Istruttori vi accompagneranno, con grande entusiasmo, alla scoperta di questa valle meritevole di escursioni in Mountain Bike.



 

TOP